Seleziona una pagina
Cartolina Anderson #32

Cartolina Anderson #32

La foto è scattata dalla Vaccheria”, la data giustamente è anteriore al 1890 in quanto non ci sono segni di lavoro della ferrovia inaugurata nel 1894, i palazzi in primo piano sono del convento del Divino Amore, il caseggiato è quello di via XX Settembre (dove stava “il moretto”) e a sx un pezzo del “Fornaccio” con davanti (sembra un muro) in realtà il vecchio acquedotto in muratura del principe dove successivamente sarà realizzato il “bottagone”!

 

Questa è ripresa tra “Annetta” e la Vaccheria, all’altezza dell’ex fornaccio (ora via Cavour).

Vaccheria

Adesso c’è l’albergo ufficiali dell’esercito.

 

Dalla fine del 1.500 che l’edificio della “Cartiera” sorge lungo il percorso dell’acquedotto degli Orsini! Lì si fabbricava carta macinando stracci di canapa, lino e cotone di Roma commercializzati da poveri ebrei. Una carta che poi sarà utilizzata per produrre libri famosi ( stampatori come Andrea Fei, seguace di Aldo Manuzio, suo figlio Giacomo, Vincenzo Castellano…..) e per realizzare stampe famose come quelle di Piranesi e Pinelli. Fino a pochi decenni orsono, come mi hanno sempre narrato, si diceva che il grandissimo Aldo Manuzio fosse nato a Bracciano!

 

Si chiamava la vaccara